aneurisma aorta addominale: screening con eco-color-doppler

aneurisma aorta addominale: screening con eco-color-doppler

aorta addominale non dilatata
aorta addominale non dilatata

L’aneurisma dell’aorta addominale AAA è una  dilatazione localizzata dell’arteria principale del nostro corpo: colpisce oltre 700.000 persone in Europa (84.000 in Italia) ed ogni anno sono circa 220.000 le nuove diagnosi (27.000 nel nostro Paese).
L’incidenza è stimata tra il 4% e l’8% negli uomini e tra lo 0,5% e l’1% nelle donne di età superiore ai 60 anni.

Fattori di rischio noti sono

Appare evidente, pertanto, che è importante prestare particolare attenzione per scongiurare, in considerazione del progressivo allungamento della vita media, una vera e propria emergenza vascolare.

ecografia aneurisma aorta addominale AAA
ecografia aneurisma aorta addominale AAA

La rottura dell’aneurisma dell’aorta addominale AAA è responsabile del 2% di tutte le morti nell’uomo; solo il 10-15% dei pazienti sopravvive a questo evento; solo il 50% dei pazienti sopravvive all’intervento chirurgico eseguito in emergenza.
L’incidenza di aneurisma dell’aorta addominale AAA sembra essere in crescita, in controtendenza con l’incidenza di morte per gli altri eventi cardiovascolari che è in diminuzione.

L’esame clinico dell’addome può individuare la presenza di una pulsatilità epigastrica o di un soffio addominale, che, se presenti, devono essere urgentemente indagati con esame strumentale: va però sottolineato che l’esame obiettivo, da solo, è scarsamente sensibile e specifico e non consente, con ragionevole sicurezza, di escludere la presenza di aneurisma dell’aorta addominale AAA.
Deve, pertanto, esser ben chiaro che non ci si può basare sulla sola visita per la diagnosi e/o per l’escluderne la presenza.
L’ecografia dell’addome per aorta è non invasiva, poco costosa ed accurata ed è pertanto un eccellente strumento per la diagnosi di aneurisma dell’aorta addominale AAA.
L’esame ecografico con EcocolorDoppler ha una sensibilità del 95% ed una specificità del 100% per aneurisma dell’aorta addominale AAA.

La U.S. Preventive Service Task Force (USPSTF) ha analizzato quattro tra i maggiori “trials” controllati e randomizzati sullo screening dell’aneurisma dell’aorta addominale AAA: si suggerisce che va effettuato un esame ecografico con EcocolorDoppler, almeno una volta nella vita, in uomini tra i 65 e i 75 anni fumatori o ex forti fumatori (raccomandazione di grado B).

Aneurisma Aorta addominale AAA
Aneurisma Aorta addominale AAA – progetto @sco

Ci sono buone evidenze che lo screening e la successiva riparazione chirurgica dell’aneurisma dell’aorta addominale AAA > 5,5 cm in uomini fumatori o ex fumatori riduca significativamente la mortalità specifica per questa patologia (riduzione del 43% del rischio relativo di morte legata ad aneurisma dell’aorta addominale).
L’utilizzo della metodica ultrasonografica, in questi screening, è giustificato dal fatto che la palpazione manuale spesso non riesce ad evidenziare la presenza di un aneurisma.

Ruff AL et al
Screening for abdominal aortic aneurysms in outpatient primary care clinics.
Am J Med. 2015 Mar;128(3):283-8. doi: 10.1016/j.amjmed.2014.10.036. Epub 2014 Nov 13

Ali MU et al
Screening for abdominal aortic aneurysm in asymptomatic adults.
J Vasc Surg. 2016 Dec;64(6):1855-1868. doi: 10.1016/j.jvs.2016.05.101

Progetto @SCO

DiDott Sabino Berardino

Dott Sabino Berardino Medico Chirurgo, a Firenze Specialista in Medicina Interna perfezionato in Ecografia ed Ecocolordoppler Vascolare Master di I livello in 'nuove tecnologie in Medicina - elearning'

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now Buttonper appuntamenti