dieta Mediterranea: prevenire è meglio che combattere

dieta Mediterranea: prevenire è meglio che combattere

Ottime notizie per i fan della dieta mediterranea, patrimonio immateriale UNESCO dal 2013, e dell’olio extravergine di oliva: un recente studio, pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica New England Journal of Medicine, ne conferma il ruolo positivo nel ridurre l’incidenza di eventi cardiovascolari.

La dieta mediterranea è un bene immateriale transnazionale di Cipro, Croazia, Spagna, Grecia, Italia, Marocco e Portogallo: essa comprende una serie di competenze, conoscenze, rituali, simboli e tradizioni concernenti la coltivazione, la raccolta, la pesca, l’allevamento, la conservazione, la cucina e soprattutto la condivisione e consumo di cibo.
Mangiare insieme è la base dell’identità culturale e della continuità delle comunità nel bacino Mediterraneo.
La dieta mediterranea enfatizza i valori dell’ospitalità, del vicinato, del dialogo interculturale e della creatività e rappresenta un modo di vivere guidato dal rispetto della diversità.
Essa svolge un ruolo vitale in spazi culturali, festival e celebrazioni riunendo persone di tutte le età e classi sociali; include l’artigianato e la produzione di contenitori per il trasporto, la conservazione e il consumo di cibo, compresi piatti di ceramica e vetro.
Le donne giocano un ruolo fondamentale nella trasmissione delle conoscenze della dieta mediterranea.

We assigned 7447 participants (55 to 80 years of age, 57% women) who were at high cardiovascular risk, but with no cardiovascular disease at enrollment, to one of three diets: a Mediterranean diet supplemented with extra-virgin olive oil, a Mediterranean diet supplemented with mixed nuts, or a control diet (advice to reduce dietary fat): an energy-unrestricted Mediterranean diet supplemented with either extra-virgin olive oil or nuts was associated with a lower risk of major cardiovascular events over a period of 5 years than assignment to a control (low-fat) diet, with a relative difference of 30% and an absolute difference of 1.7 to 2.1 percentage points.
R. Estruch et al
Primary Prevention of Cardiovascular Disease with a Mediterranean Diet Supplemented with Extra-Virgin Olive Oil or Nuts
N Engl J Med 2018;378:e34. DOI: 10.1056/NEJMoa1800389

Ulteriori informazioni sul sito UNESCO, su fondazionedietamediterranea.it e su ecomuseodietamediterranea

byDott Sabino Berardino

Dott Sabino Berardino Medico Chirurgo, a Firenze Specialista in Medicina Interna perfezionato in Ecografia ed Ecocolordoppler Vascolare Master di I livello in 'nuove tecnologie in Medicina - elearning'

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now Buttonper appuntamenti