Categoria: relazioni tra colleghi

innovazione e complicazione

riflessioni post ECM: la incrementale sofisticazione delle tecniche di diagnostica non invasiva comporta un inevitabile aggravio di lavoro, per il medico che deve interpretare i (molto più corposi) dati disponibili ai fini della diagnosi clinica. Ne ragionavamo già anni addietro, tra colleghi: l’esplosione, incontrollabile, della potenza di calcolo permette di avere strumentazioni sempre più sofisticate che
Leggi tutto

risarcimento specializzandi fino al 2006

forse non tutti i colleghi medici, che furono specializzandi, sanno che qualcosa si sta muovendo, sia pur tardivamente. Nello specifico per quanto riguarda i MEDICI SPECIALIZZANDI NEL PERIODO 1993-2006 il disegno di legge, al momento al vaglio del Senato della Repubblica, recita, all’ Articolo 6 (Riconoscimento economico retro attivo del periodo di formazione ed estensione degli altri
Leggi tutto

intelligenza collettiva in medicina

ho trovato questo interessante articolo che racconta della manifestazione milanese Meet the media guru e, specificamente, delle riflessioni dell’antropologa Stefana Broadbent, capo del dipartimento di intelligenza collettiva del Nesta (National endowment for science, technology and the arts – organizzazione britannica senza scopo di lucro che si occupa di imprese creative e di innovazione): il tema
Leggi tutto

il decreto ‘appropriatezza’ ed il medico preso a cazzotti

lo sapete tutti, vero, che si è deciso di operare nel senso dell’appropriatezza ? Ovvero di limitare, per legge, la prescrizione, a carico del SSN, di una serie, piuttosto corposa, di esami di diagnostica: ovviamente nella crescente tensione del  rapporto medico/paziente, a cui contribuiscono tanti fattori, questo provvedimento del legislatore, concettualmente corretto, provoca ulteriori frizioni.
Leggi tutto
Call Now Buttonper appuntamenti