mascherine al tempo della pandemia da nuovo coronavirus SARS-CoV-2 Covid-19

(Photo by Christopher Furlong/Getty Images) mascherina

ho pensato di radunare un po’ di informazioni utili, in questo tempo di obbligo, diffuso, dell’utilizzo delle mascherine, anche al fine di ridurre spese e sprechi: essendo, praticamente, obbligatorio sempre anche all’aperto se non nei casi in cui, per le caratteristiche del luogo o per le circostanze di fatto, sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi.
fonte: d.l. n. 125 entrato in vigore l’8 ottobre 2020 “Misure urgenti connesse con la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19 e per la continuità operativa del sistema di allerta COVID, nonché per l’attuazione della direttiva (UE) 2020/739 del 3 giugno 2020”.

Come si devono usare?
Bene, sennò si rischia di far anche peggio: troppe persone le toccano e non si igienizzano, immediatamente dopo averlo fatto.


Il sito ARS Toscana presenta un approfondimento, molto utile.

Siccome, in teoria, sarebbero dispositivi monouso (temo che, invece, ci sia molto riutilizzo improprio: ho sentito e letto di molti che lo fanno, più o meno creativamente) penso sia utile sapere che è pensabile un riciclaggio (se ben fatto) al netto della evidenza che sarebbe sempre bene utilizzarle come raccomandato. Quindi è utile sapere che a 70°C il virus non è più rilevabile già dopo 5 minuti (fonte Chin A.W. H., et al. Stability of SARS-CoV-2 in different environmental conditions The Lancet Microbe https://doi.org/10.1016/S2666-5247(20)30003-3 )

Pertanto condivido questi dati che possono tornar utili per un riutilizzo il più possibile sicuro delle mascherine: passaggio in forno a 70°C per 30 minuti o in alternativa 10 minuti di esposizione al vapore di acqua bollente sono molto meglio che disinfettarle con alcool o disinfettanti liquidi.

Aggiungo un aggiornamento, recente (ottobre 2020), sul dibattito sulle mascherine e sulle evidenze attuali, pubblicato su NATURE quindi più che attendibile.
Nature 586, 186-189 (2020) doi: https://doi.org/10.1038/d41586-020-02801-8

Fermo restando l’altro cardine delle re-azioni contro il nuovo coronavirus SARS-CoV-2 Covid-19: il distanziamento sociale.

Chiudo richiamando un articolo di qualche mese fa: cercate, sempre, informazioni su siti attendibili.

Sarò molto grato a chi vorrà segnalarmi aggiornamenti o eventuali precisazioni (e critiche, perché no) avendo elaborato questo articolo su fonti, varie, per quanto da me valutabile affidabili.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now Buttonper appuntamenti