Eco-color-doppler : quando NON è utile farlo

ecocolordoppler carotidi TSA
ecocolordoppler carotidi TSA

American Board of Internal Medicine ha ideato il progetto Choosing Wisely il cui scopo è di identificare pratiche diagnostiche e terapeutiche potenzialmente inappropriate, cioè non rispondenti a criteri condivisi di efficacia, sicurezza ed efficienza.
La versione italiana di questo progetto è coordinata da Slow Medicine, con il progetto Fare di più non significa fare meglio.

Di seguito alcune delle indicazioni che dovrebbero spingere medici e pazienti a riflettere criticamente sull’utilità dell’ Eco-color-doppler

  • Non ripetere eco-color-doppler nel follow-up della trombosi venosa profonda in assenza di variazioni cliniche – Society for Vascular Medicine
  • Non richiedere eco-color-doppler carotidei di screening in soggetti sani ed asintomatici – Society for Vascular Surgery
  • Non richiedere eco-color-doppler venoso degli arti inferiori in pazienti con teleangectasie degli arti inferiori asintomatiche – Society for Vascular Surgery
  • Non richiedere valutazione ecografica di routine per fistole artero-venose per dialisi ben funzionanti – Society for Vascular Surgery
  • Non eseguire di routine screening post operatorio di trombosi venosa profonda con nei pazienti sottoposti ad artroplastica in elezione di anca o ginocchio – American Academy of Orthopaedic Surgeons

Ricordate, parlando sempre di esami sanitari non necessari, che il check-up di routine non ha molto senso, ne avevo già parlato in questo vecchio articolo e potete approfondire (in inglese) la tematica su  sciencebasedmedicine.org

Sul sito Choosing Wisely tutte queste (e molte altre) raccomandazioni sono discusse approfonditamente e sono citati i relativi riferimenti bibliografici.

E’ bene richiamare sempre l’annosa problematica della sovradiagnosi: ne avevo parlato qui e, se non vi bastasse, vi segnalo il libro Overdiagnosed: Making People Sick in the Pursuit of Health di H. Gilbert Welch, Lisa M. Schwartz e Steven Woloshin la cui recensione – in inglese – trovate su ScienceBasedMedicine.org.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now Buttonper appuntamenti